Per una corretta ricostruzione di denti trattati endodonticamente, i perni in fibra rappresentano la più attuale alternativa ai perni metallici.
bioloren® produce la più vasta gamma di perni in fibra.

La più Vasta Gamma

Per canali larghi e stretti; per una ricostruzione affidabile e duratura. I perni bioloren® vanno dai Ø 0,5mm ai Ø 2,2mm; dai profili cilindrici; conici al 2%, al 2-4% e al 4-6% oppure ovali; ritentivi. Misure prodotte in tre diversi materiali: fibra di vetro bianca, fibra traslucente e fibra di carbonio.


Perni in Fibra

"..20 anni in produzione di perni
..12 milioni di perni venduti in tutto il mondo
..numerosi lavori clinici pubblicati”

Carattaristiche Vantaggi
Modulo di elasticità simile alla dentina Assenza di fratture della radice
Struttura delle fibre longitudinale Facile rimozione del perno dal canale
Stabilità e Biocompatibilità Assenza di ossidazione, corrosione e bimetallismo
Eccezionali proprietà fisico-meccaniche Assenza di traumi parodontali
Compatibilità tra perno, cemento, restauro dentina e restauro Creazione del monoblocco dente-perno-restauro
Inerte Assenza di shock termico
Facile da usare ed economico Una sola seduta

Perché bioloren® ha brevettato perni in Fibra?


I perni in metallo sono isotropici, hanno un modulo elastico molto elevato non garantiscono l’incolumità della struttura della radice e non permettono una distribuzione omogenea delle forze occlusali, questo comporta l'mpossibilità di ottenere un vero monoblocco dente-perno-restauro.
I perni metallici si ossidano, si corrodono e possono essere soggetti a fenomeni di bimetallismo.

I perni in Fibra presentano alcuni vantaggi rispetto ai Metallici:

Vettori rappresentativi delle forze occlusionali

(Da sinistra:) Dente sano, perno in fibra, perno in metallo fuso e perno metallico.

  • Con lo stesso cemento è possibile ricostruire anche il moncone;
  • Un modulo elastico simile a quello della dentina consente un miglior scarico delle forze occlusali;
  • Sono mimetici: possono essere utilizzati nelle ricostruzioni estetiche con faccette semitrasparenti evitando le ombreggiature dei metalli.
  • I perni traslucenti permettono vantaggi nella polimerizzazione dei cementi e di passaggio della luce attraverso la corona crea un effetto estetico naturale.
Possiedono il modulo elastico più simile a quello della dentina, sono estetici, di colore bianco.

Perni in Fibra di vetro bianca

Proprietà Meccaniche Dati
Modulo di elasticità 0° 54 Gpa
Resistenza a Trazione 1900 Mpa
Resistenza a Flessione 1400 Mpa
Resistenza a Compressione 360 Mpa
Resilienza (Charpy Test) 300 KJ\m²
Densità 2,03 g/cm³
Contenuto di Fibre in Peso 76%

Perni in Fibra Traslucente

Proprietà Meccaniche Dati
Modulo di elasticità 0° 32 Gpa
Resistenza a Trazione 1250 Mpa
Resistenza a Flessione 1400 Mpa
Resistenza a Compressione 360 Mpa
Resilienza (Charpy Test) 300KJ\m²
Densità 2,03 g/cm³
Contenuto di Fibre in Peso 77%
Rendono possibile il passaggio della luce, sono estetici ed hanno la possibilità di utilizzare cementi duali per una perfetta cementazione.
Hanno ottime caratteristiche meccaniche, presentano un colore non idoneo per le ricostruzioni estetiche.

Perni in Fibra di Carbonio

Proprietà Meccaniche Dati
Modulo di elasticità 0° 135 Gpa
Resistenza a Trazione 2200 Mpa
Resistenza a Flessione 2100 Mpa
Resistenza a Compressione 440 Mpa
Resilienza (Charpy Test) 100KJ\m²
Densità 1,58 g/cm³
Contenuto di Fibre in Peso 74%

I brevetti bioloren® sui perni in fibra

I perni in Fibra radio individuabili

Le fibre di vetro e di carbonio sono trasparenti ai raggi X, per renderle visibili è necessario aggiungere alla matrice resinosa una sostanza radiopacizzante (come il solfato di bario, l’itterbio fluoruoro, lo zirconio, lo stronzio ecc..).
Il brevetto bioloren® consiste nell’inserimento di un' anima di Ø 1/10mm che rende visibile, in modo inequivocabile, la presenza del perno senza modificare i contenuti di matrice resinosa e fibre in modo da avere il massimo delle caratteristiche meccaniche.
bioloren® produce perni radiopachi con itterbio fluoruro o con solfato di bario.

I perni in Fibra non pretensionati

Il pretensionamento delle fibre determina una maggior rigidità non necessaria. L'ideale è avere un modulo di elasticità simile a quello della dentina (18,6 GPa).
bioloren®, con il Politecnico di Milano dipartimenmto di Ingegneria Aereospaziale, mise appunto perni in fibra di vetro, con un modulo di Young, che nelle condizioni d’uso a 20 - 30°, era di 19 - 21GPa; annullando così il rischio di frattura della radice rispetto a un perno metallico.

Visibilità dei perni in fibra

Differenza fra un perno normale ed uno radio individuabile.

Fibre longitudinali;
lunghe e parallele