Trilor® materiale protesico è il prodotto più innovativo presente sul mercato

Il materiale Trilor® possiede certificazione europea e americana come Materiale Protesico Permanente.


Trilor®

È un tecnopolimero costituito da una matrice resinosa epossidica rinforzata da una rete di fibre di vetro bidirezionali; rappresenta la nuova generazione di polimeri complessi facilmente lavorabili.
Trilor® risponde all' esigenza della nuova digital dentistry.
I materiali come Trilor® sono fisiologici, mimetici, biocompatibili perchè più simili alle strutture del corpo umano a differenza dei metalli.
Trilor® è leggero, permanente, biocompatibile, inerte ed estetico.

Comparazione Meccanica

Trilor® PMMA Zirconia + Ittrio Juvora PEEK CrCO Natural Tooth
Resistenza a Trazione 380 Mpa 72 Mpa 348 Mpa 100 Mpa 695 Mpa
Resistenza a Flessione 540 Mpa 105 Mpa 1200 Mpa 170 Mpa 600 Mpa 80-150 Mpa
Elongazione a Trazione 2% 4,5% 20% 8%
Modulo a Flessione 26 Gpa 2,9 Gpa 210 Gpa 4 Gpa 175 Gpa
Modulo a Trazione 26 Gpa 3,2 Gpa 210 Gpa 3,7 Gpa 175 Gpa
Resistenza a Compressione 530 Mpa 103 Mpa 2000 Mpa 118 Mpa 448 Mpa

Norme rispettate

Test di flessione e prova di durezza (Barcol) ISO 14125:2000
Resistenza alla Frattura ISO 6972:2008 Università di Siena
Cementazione dei restauri in Trilor®
Procedere con la sabbiatura delle superfici interne della struttura con biossido di alluminio da 50 a 100 micron, pressione d'aria da 2 a 2,5 bar. Pulire con aria . Non contaminare la superficie sabbiata.
Preparazione
Linee guida per la preparazione dei pilastri naturali:
  • La linea di finitura ideale è il chamfer con un spessore di almeno Ø 0,8 mm.
  • A "lama di coltello" può essere usato in accordo con le indicazioni dell'angolo di emergenza <12°.
Spessori minimi suggeriti per sottostrutture di protesi fissa per denti posteriori ed anteriori.

Nell'uso su pilastri implantari (Abutment) l'altezza necessaria è >4 mm per garantire una buona qualità di connessionee tra le parti

Trilor® può essere esposto ai fluidi orali (biocompatibilità elevata).

N.B.: Le istruzioni riportate sono linee guida generali che sono derivate da un'attenta ricerca sui materiali usati.
Forma e dimensione dei connettori
Connettori rotondi e con sezione da 7 a 12 mm². Questa aerea deve essere definita in relazione al numero di elementi intermedi. In caso di cantilever, con la dimensione di un molare, il connettore deve essere di almeno 7mm².
Copertura estetica (Indicazioni generali)
Le strutture in Trilor® sono ideali per sostenere materiali estetici quali composito, resina crilica, disilicato di litio, ceramica estetica e zirconia.

Alcuni di questi materiali non hanno una affinità chimica con Trilor® per via della mancanza di una componente vetrosa, che non consente di utilizzare metodi di adesione diretta.

Per coprire le strutture in Trilor® con materiali ceramici si consiglia l'over-bonding e la cementazione, utilizzando comunque tecniche e protocolli soggetti a temperature mai superiori a 150°C

Se viene scelto di ricostrurire le anatomie dentali utilizzando materiali compositi, seguire le indicazioni d'uso specifiche dei materiali per ponti e corone.
Come coniugare estetica e funzione sulle strutture realizzare in Trilor®

Resina acrilica (PMMA)

  • Sabbiare Trilor® usando biossido di alluminio monouso da 50 a 100 micron a 2 bar.
  • Pulire con getti d'aria (asciutti, senza olio).
  • Trattare con silano ee lasciare evaporare per alcuni minuti (3/5).
  • Applicare la resina crilica direttamente sul Trilor®, eseguendo il protocollo operativo indicato dal fabbricante del materiale estetico.

    Composito (Stratificato)

    I vantaggi nell'uso dei compositi sono diversi:
    • Migliore estetica e stabilità nel tempo.
    • Possibilità di riparazione di eventuali fratture del materiale estetico.
    • Migliore assorbimento delle forze occlusali.
    Il rivestimento in composito può essere realizzato con tecnica a strati o pressatura in muffola.
    • Sabbiare Trilor® usando biossido di alluminio monouso a 110 micron a 2 bar.
    • Pulire con getti d'aria (asciutti, senza olio).
    • Trattare con silano e lasciare evaporare per alcuni minuti (3/5). Quindi applicare il bonding del composito che si intende utilizzare.
    • Seguire le procedure per l'uso indicate dal fabbricante del composito.

    Disilicato di Litio

    La ricostruzione di parti estetico-funzionali in disilicato di litio, su strutture realizzate in Trilor® si effettua attraverso la realizzazione di elementi (corone o faccette), che vengono "solidarizzate" alla struttura di supporto (Trilor®) attraverso cementazione adesiva.
    • Sabbiare la struttura in Trilor® usando il biossido di alluminio monouso a 100 micron e 2 bar di pressione.
    • Pulire con getti d'aria (asciutta, senza olio).
    • Applicare silano sulla superficie di Trilor®. Lasciare evaporare per alcuni minuti (3/5).
    • La superficie di disilicato di litio che andrà a contatto con Trilor® (parte interna) va sabbiata usando biossido usando biossido di alluminio da 50 a 110 micron e 2 bar di pressione.
    • Utilizzare gel idrofloridrico al 5% per 20 secondi e pulire con acqua per 3 minuti in bagno ad ultrasuoni.
    • Applicare silno nella corona di disilicato di litio e procedere alla cementazione come indicato dal fabbricante del cemento resinoso in uso.
    • Foto al SEM evidenziano la perfetta unione di Trilor® con il disilicato di litio.

    Zirconia

    La ricostruzione di parti estetico-funzionali in zirconia, su strutture realizzate in Trilor® si effettua attraverso la realizzazione di elementi (corone o faccette), che vengono "solidarizzate" alla struttura di supporto (Trilor®) attraverso cementazione adesiva.
    Anche in presenza di ricostruzioni estetiche che riguardano a volte interi quadranti posteriori o interi gruppi frontali in zirconia, si consiglia l'uso di corone singole cementate.
    L'utilizzo di soluzioni di zirconio estese (multi-elementi) su un materiale meno rigido e con un modulo elastico molto diverso, come Trilor®, può causare la rottura o la separazione della copertura in zirconio..

    Cerec

    Nel caso di utilizzo di ceramiche feldspatiche (Cerec) l'incollaggio è completo per l'alto contenuto vetroso ed il risultato estetico finale è ottimo e con alta resistenza.

Toronto Bridge in Trilor®

Trilor® Dischi e Blocchi

Compositi in fibra rinforzata sono i materiali più usati per le auto da corsa, aerei ed altri impieghi..dove è richiesto un ottimo rapporto tra leggerezza ed alta resistenza a fatica.
Nel settore dentale questa tecnologia dei compositi rinforzati con fibra fù introdotta da bioloren®, più di 20 anni fa: la società sviluppò i primi perni metal free come alternativa ai metallici e come soluzione ai problemi arrecati da questi ultimi.
Trilor® offre molteplici indicazioni per soluzioni protesiche definitive e temporanee.